xxx








xxx

I Parchi dell’Appennino, per una conservazione che crea sviluppo

Il 3 luglio a Treia (Mc) l'ncontro promosso da Federparchi nell’ambito del festival della Soft Economy della Fondazione Symbola

27 Giugno 2019

Creare sviluppo sostenibile nelle aree protette dell’Appennino, questo il tema dell’incontro di mercoledì 3 luglio dal titolo “I parchi dell’Appennino, per una conservazione che crea sviluppo”, promosso da Federparchi.  Una riflessione sul ruolo delle aree protette della dorsale centrale italiana che costituisce un continuum di habitat, biodiversità e comunità. 

Il dibattito sarà l’occasione per focalizzare le potenzialità delle politiche dei parchi per la biodiversità dell’Appennino, sia per rafforzarne le capacità gestionali, sia per definire una strategia di rilancio per un’economia locale sinergica con gli obiettivi delle aree naturali protette.

Si discuterà su come intervenire in settori strategici come l’agroalimentare, la gestione forestale, la zootecnica e il turismo ai fini di ridurre i rischi per habitat e specie in pericolo per il non corretto uso del territorio, o meglio, per l’abbandono di dinamiche naturali che i parchi potrebbero riattivare attraverso interventi, progetti, iniziative, non solo compatibili o sostenibili per un’area naturale protetta, ma anche funzionali al perseguimento delle strategie di gestione per il mantenimento della biodiversità, delle risorse naturali e di quelle paesaggistiche.

Al dibattito, moderato dal giornalista  Gianni Montesano,  partecipano Fausto Giovannelli, presidente del Parco Nazionale dell’Appannino Tosco-Emiliano;  Domenico Pappaterra, presidente del Parco Nazionale del Pollino; Paolo Pigliacelli, Federparchi; Luigi Quarchioni, segreteria nazionale Legambiente; Ermete Realacci, presidente Fondazione Symbola. Conclude Agostino Agostinelli della giunta esecutiva di Federparchi.

L’incontro si svolge alle ore 14.30 presso la sala convegni dell’Hotel Grimaldi, piazzetta Cassara a Treia (Mc) nell’ambito del festival della Soft Economy promosso da Symbola.

IUCN
Versione ItalianaEnglish VersionDeutsche ÜbersetzungVersion française
La newsletter di Federparchi

© 1995/2019 - Federparchi - Via Nazionale 230 - 00184 Roma - p.iva 02623250400