xxx
Condividi
Home » News e iniziative » Tutte le news

Con “parchiaperti” per un turismo sostenibile e di prossimità

In occasione della Giornata mondiale del turismo del 27 settembre, dedicata al tema “Turismo per la crescita inclusiva”, Fondazione Cariplo e Compagnia di San Paolo appoggiano il progetto ideato durante il lockdown con Federparchi

( 23 Settembre 2021 )

Comunicato di "parchiaperti"  - In occasione della Giornata mondiale del turismo, che si celebra il 27 settembre, Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo scelgono di promuovere il turismo sostenibile e di prossimità. Lo fanno con il sostegno a parchiaperti, l'innovativa piattaforma digitale che valorizza il patrimonio ambientale e le esperienze a contatto con la natura proposte dalle numerose aree protette italiane. Una decisione in linea con l'OMT (Organizzazione mondiale del turismo), che per la giornata di quest'anno ha scelto come tema il "turismo per la crescita inclusiva".

In Italia ci sono 25 parchi nazionali (circa il 6% del territorio), 144 parchi regionali e 423 riserve naturali regionali. Un mosaico di ambienti di straordinario valore naturalistico e antropico. Una ricchezza che tuttavia risulta, ancora oggi, per lo più inesplorata. Per questo è nato parchiaperti, un dispositivo pensato per rendere più accessibile il "sistema parchi" e le sue bellezze, soprattutto quelle meno note.

«Parchiaperti  è un progetto che accelera l'innovazione nel settore turistico in chiave (ri)generativa e non estrattiva», ribadisce Agostino Agostinelli, vicepresidente di Federparchi. «Un sistema win-win, in cui a guadagnarci sono sia l'uomo che la natura».

Ideato durante il primo lockdown da Dynamoscopio e Jecoguides, in collaborazione con Federparchi e con il patrocinio di ANCI nazionale, "parchiaperti" è considerato, da due dei più importanti enti filantropici italiani, un progetto ad alto impatto ambientale e sociale, oltre che uno strumento inserito appieno nel quadro della Carta Europea del Turismo Sostenibile.

«Parchiaperti, durante la sua prima fase, ha raggiunto importanti obiettivi sia sul territorio di riferimento della Fondazione – dice Elena Jachia Direttore dell'Area Ambiente di Fondazione Cariplosia sul territorio nazionale. Grazie a questa nuova fase verrà ulteriormente potenziata la gestione dell'accesso alle aree protette in relazione all'incertezza dei flussi turistici e al rischio di emersione di eventuali focolai e nuove restrizioni, evidenziando l'importanza dell'ambiente come fattore qualificante per promuovere il benessere e la qualità della vita».

Oltre a valorizzare i luoghi più nascosti e meno frequentati, parchiaperti è, infatti, un progetto pensato anche per mettere al centro la salute delle persone. «Nel 2008 Qing Li, fisiologo giapponese, ha dimostrato che le piante producono alcune molecole - i monoterpeni - in grado di interagire non solo con il sistema nervoso ma soprattutto con il sistema immunitario», spiega Dario Furlanetto, membro del comitato scientifico di parchiaperti.

«Il progetto - aggiunge Paolo Mulassano Responsabile dell'Obiettivo Pianeta della Fondazione Compagnia di San Paolo - conferma il ruolo strategico della tecnologia come fattore abilitante dell'innovazione dei servizi offerti dai parchi e il rafforzamento del modello di gestione delle aree naturali, in linea con gli obiettivi del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). Alla luce del successo della prima edizione dell'iniziativa, la Fondazione Compagnia di San Paolo auspica di poter coinvolgere nuovi parchi, aumentando le possibilità di vivere in maniera attiva e responsabile il capitale naturale».

 Una dimostrazione tangibile dell'efficacia del progetti la si è avuta a Luglio 2021, in occasione della Fioritura della piana di Castelluccio di Norcia - all'interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini - uno degli eventi naturali più spettacolari al mondo, di cui parchiaperti è stata la piattaforma ufficiale di prenotazione.

 Grazie alla collaborazione con il Comune di Norcia, nei due weekend di sperimentazione, sono state quasi novemila le persone che hanno effettuato la registrazione sul sito www.parchiaperti.it: un numero di visitatori importante, ma reso sostenibile dalla distribuzione uniforme del carico nei momenti di maggiore afflusso (nel 2020 si erano verificati ingorghi stradali e code chilometriche). Un fenomeno di overtourism che si è così trasformato nella prima Fioritura "senz'auto", nella piena tutela della biodiversità e delle comunità locali. Una soluzione che ha ricevuto un riscontro positivo anche sui social, sia tra i partecipanti che tra gli organizzatori.

Dopo un anno e poco più dall'inizio del progetto, i parchi che ad oggi hanno aderito all'iniziativa sono ormai più di trenta e oltre 300 le esperienze promosse sulla piattaforma, - sia gratuite che a pagamento - tra trekking, percorsi in bici, escursioni, visite guidate, laboratori e molto altro ancora. Grazie a un sistema di prenotazione rapido e intuitivo, il visitatore può organizzare la propria esperienza in quattro semplici mosse, anche a due passi da casa. Ai parchi permette invece di controllare il numero di prenotazioni per ciascuna esperienza, scongiurando eventuali rischi di sovraffollamento o overbooking.

Con “parchiaperti” per un turismo sostenibile e di prossimità
Con “parchiaperti” per un turismo sostenibile e di prossimità
 
© 2021 - Federparchi - Europarc Italia
Via Nazionale 230 - 00184 Roma
Tel. +39 06/51604940 - Fax +39 06/5138400
Email: segreteria@federparchi.it - ufficio.stampa@federparchi.it - PEC
Partita IVA: 02623250400
Seguici su: