Logo del Parco
Condividi
Home » News e iniziative » Tutte le news

Sei punti per il rilancio dei parchi, confronto positivo con le forze politiche

Federparchi ha incontrato diversi esponenti di partito per esporre, prima del voto, le proposte per le aree naturali protette

( 21 Settembre 2022 )

 

E' stato un confronto positivo quello che si è svolto tra la Federparchi e le forze politiche che hanno risposto all'appello lanciato dalla Federazione per il rilancio delle aree naturali protette. Nonostante i numerosi impegni dei partiti  per la campagna elettorale, è stato possibile confrontarsi sui sei temi messi in campo dalla rappresentanza dei parchi e che riguardano:  la governance; le norma vecchie e da ammodernare; l'uso congruo dei fondi disponibili; l'obiettivo UE 30% di territorio protetto entro il 2030; le gestione della fauna selvatica, degli ungulati e delle specie aliene invasive; la necessità di connettere i parchi nazionali con quelli regionali.

Tutti gli interlocutori hanno rimarcato la fondatezza delle questioni messe sul tappeto e la condivisione delle possibili azioni da mettere in campo al fine di valorizzare al meglio il meraviglioso patrimonio di bellezze naturali e di biodiversità custodito dai parchi e rendere più efficace ed efficiente l'azione degli enti gestori delle aree protette.

Il 31 di agosto la Federparchi aveva lanciato la "Lettera aperta" a tutte le forze politiche per sollecitare attenzione su temi della conservazione della natura e della tutela della biodiversità, rimarcando come questi siano strettamente legati con la necessità di mettere in atto strategie di adattamento e contrasto ai mutamenti climatici nonché come i parchi possano ulteriormente contribuire a diffondere modelli di sviluppo sostenibile per i territori e le comunità.

Le delegazioni della Federparchi hanno incontrato, nell'ordine e singolarmente, Sergio Costa del Movimento 5 Stelle; l'on. Tommaso Foti di Fratelli d'Italia; l'on. Silvia Fregolent di Italia Viva (Iv-Azione); l'on. Chiara Braga del Partito Democratico; il sen. Francesco Bruzzone della Lega.

Gli incontri si sono svolti tutti in un clima di cordialità e confronto aperto e costruttivo. Particolare attenzione è stata posta sui temi dell'efficienza degli enti di gestione anche attraverso i rinnovi puntuali della governance, allo snellimento delle burocrazia ed al potenziamento del personale, alla gestione delle specie aliene e invasive, mentre un'ampia convergenza si è avuta sulla importanza di connettere i parchi regionali con il sistema nazionale dei parchi e delle aree marine protette, visto che al momento, dal punto di vista istituzionale,  queste componenti non comunicano.

Federparchi ringrazia tutti gli interlocutori per la disponibilità mostrata e l'impegno a proseguire il confronto appena sarà insediato il nuovo Parlamento.

 

Sei punti per il rilancio dei parchi, confronto positivo con le forze politiche
Sei punti per il rilancio dei parchi, confronto positivo con le forze politiche
 
© 2022 - Federparchi - Europarc Italia
Via Nazionale 230 - 00184 Roma
Tel. +39 06/51604940 - Fax +39 06/5138400
Email: segreteria@federparchi.it - ufficio.stampa@federparchi.it - PEC
Partita IVA: 02623250400
Seguici su: